Netflix non ha rivoluzionato solamente il modo in cui gli utenti fruiscono dei contenuti multimediali, la piattaforma Fondata da Reed Hastings e Marc Randolph nel 1997 ha creato un sempre crescente fermento tra i produttori che cercano di vendere i propri film (o le serie TV).

La ragione? I 30 milioni di abbonati che quotidianamente ne fanno uso e la grande esposizione che si ottiene approdando sulla piattaforma di video on demand. Fantastico, un vero motivo di orgoglio.

La visibilità garantita da Netflix porta tantissimi producer a proporre a titolo gratuito i propri film nel caso in cui capiscano di non riuscire a venderlo. E-mail di questo tipo vengono spedite ogni giorno.

Ma è veramente tutto oro ciò che luccica?
L’opportunità di esposizione è allettante ma accettare questo tipo di affare non paga le bollette, tantomeno ripaga i propri investitori.

Oggi vi spieghiamo come vendere un documentario a Netflix in 3 passaggi.

N.B.
I modi per attirare l’attenzione della piattaforma sono due:

  • La vecchia scuola impone di partecipare a importanti festival come AFM, MiP, Sundance e tanti altri, attirando direttamente l’attenzione del team di acquisizione di Netflix.
  • Puoi scegliere invece di lavorare con un distributore che abbia una relazione con Netflix.

Entrare direttamente in contatto con Netflix è molto difficile e succede raramente, per questo il nostro consiglio è quello di appoggiarsi ad una casa di distribuzione stimata e referenziata.

La Travel Media House stessa, nonostante sia una casa di distribuzione, si appoggia a giganti del settore per arrivare a contattare Netflix.

Passo 1 - Affina il Pitch per Netflix

In quanto quasi ogni regista sogna di ottenere un accordo con Netflix, c’è un’abbondante offerta di contenuti. Ciò significa che dovrai trovare metodi creativi per far risaltare il tuo film e farti notare.

Pensa a Netflix nello stesso modo in cui pensi a Sky o Mediaset. Cosa c’è di interessante nel tuo film che possa interessare Netflix?

Ecco alcune domande che dovresti porti durante la stesura del tuo pitch.

- Hai qualche nome di rilievo nel tuo film? Un attore famoso o un influencer.


- Il tuo film tratta di un tema attuale?


- Il tuo film è fortemente spinto dalla stampa o tramite i social network?

Passo 2 - Ricerca una casa di distribuzione che ti aiuti

Ottenuto un pitch forte, che ti soddisfa e che metta in risalto il valore del tuo film, il passo successivo è quello di collaborare con un distributore che abbia contatti con Netflix.
Le case di distribuzione passano sotto le loro lenti diversi prodotti e sapranno valutare immediatamente la bontà del tuo film e stimare la possibilità che esso venga acquistato da Netflix.

Passo 3 - Ottieni una risposta

Se il tuo film viene presentato a Netflix, ci vorranno alcune settimane perché tu ottenga una risposta. Nel caso in cui Netflix dovesse essere interessato negozierà direttamente con il tuo distributore. Solitamente Netflix acquista la licenza di trasmissione richiedendo l’esclusiva per uno o due anni.

Se l’affare dovesse andare in porto, dovrai fornire al tuo distributore i file video e le illustrazioni necessari. Il distributore dovrà invece occuparsi di codificare correttamente il tuo film e consegnarlo alla piattaforma di video on demand.

N.B.

Se Netflix richieda i diritti mondiali, sarà necessario consegnare i sottotitoli per ciascun territorio

Nel caso in cui Netflix dovesse declinare la tua offerta, non prenderla sul personale. Spesso vuol semplicemente dire che il team di acquisizione è al momento concentrato su altri generi, oppure ha appena acquistato un prodotto simile.